Aggiornamenti dei progetti

Aggiornamento:

Questo quanto è in corso d'opera:

  • Eliminare la vecchia copertura;
  • Eliminare la vecchia arena del campo di bocce;
  • Eliminare l’impianto elettrico;
  • Eliminare l’impianto termico;
  • Risanare, controllare e serrare la bulloneria di tutto lo scheletro della struttura geodetica;
  • Porre in opera la nuova copertura;
  • Rifare la nuova pavimentazione;
  • Rifare l’impianto elettrico;
  • Rifare l’impianto termico.

La maggior parte dei lavori sono stati eseguiti rendendo la struttura agibile. E’ stata formalmente inaugurata alla presenza delle istituzioni cittadine. Manca di terminare l’impianto elettrico e soprattutto manca la posa in opera dello strato finale di vernice sul pavimento. Una serie di vicissitudini hanno fatto si che si potesse dare “la prima mano” ma ancora non è stato possibile dare l’ultima passata di vernice speciale. Contiamo di effettuare tali lavori entro estate del 2019.

Il progetto in sintesi

La richiesta prevede la ristrutturazione di una tensostruttura, trasformandola da bocciodromo (da anni abbandonato) a “Centro Comunitario”. Esso darà la possibilità di realizzare iniziative ed interventi pensati per lo più per gli anziani a scopo di contrastare la solitudine e di promuovere la socializzazione e l’aggregazione, ma anche per i giovani e per le famiglie della zona.

Il vecchio bocciodromo era inserito in una struttura realizzata agli inizi degli anni ’90, dotato di un bar interno e servizi igienici esterni. L’impianto sportivo e l’annesso bar, sono stati chiusi nel 2006 ed abbandonati, lasciando la struttura in condizioni di grave degrado. Il terreno è di proprietà del Comune di Bollate che lo ha dato in comodato d’uso perpetuo e gratuito alla Parrocchia San Martino che fa da garante nei confronti dell’Amministrazione Comunale e della comunità, e gestirà il Centro insieme a tutte le attività.  Ad occuparsi delle iniziative, sotto la regia dei vari gruppi promotori, saranno ‘in team’ sia gli anziani, sia adulti e famiglie. Vi sono inoltre coinvolte numerose realtà associative e di volontariato oltre a contatti significativi con le istituzioni scolastiche presenti in loco.

I lavori di ristrutturazione sono iniziati quest’ estate 2018 e termineranno presumibilmente entro la fine dell’anno o al massimo nei primi mesi del 2019. Per rendere la struttura pienamente usufruibile e di facile accesso a tutti, è stata sostituita la membrana di copertura, si sono abbattute le barriere architettoniche e si è notevolmente migliorata l’efficienza energetica adeguando gli impianti tecnologici alle normative in vigore.

 

Referente: Elisabetta e Eugenio Di Giovine