Aggiornamenti dei progetti

Primo resoconto

Il 24 luglio sono cominciati i lavori di ristrutturazione dell'edificio e sono stati completati il 21 agosto.

Sostituzione del vecchio intoaco, delle piastrelle, sistemazione soffitto e marciapiedi esterni.

Tinteggiatura interna ed esterna.

Il progetto in sintesi

Il centro di salute di Kingoma si trova nella zona rurale di Kibunzi. È una struttura cattolica che appartiene alla congregazione delle Soeurs de Sainte Marie de Matadi di cui Sr. Marie Jeanne è la responsabile.

Si trova a 108 Km dalla città di Matadi. La strada non è in buone condizioni, ma i collegamenti sono giornalieri. È stato costruito da un Ente indigeno e consta di 7 edifici che non sono mai stati ristrutturati e ora versano in precarie condizioni.

È l’unica struttura sanitaria nel raggio di 50 km con un medico, 5 infermieri, 1 tecnico di laboratorio, 4 infermiere di sala e una contabile.

Il medico non è pagato dallo stato e non gode dei benefici statali. È pagato grazie alle entrate generate dalla struttura. Per quanto riguarda gli infermieri, due beneficiano dello stipendio statale ma anche del premio della struttura e gli altri 9 ricevono solo lo stipendio grazie alle entrate del centro salute.

I casi più gravi vengono curati all’ospedale di Kibunzi che però dista 114 km.

I sette edifici di Kingoma sono in rovina e ciò crea un ambiente insalubre sia per i pazienti che per il personale. Le pareti sono tarmate, i tetti sono marci, l’intonaco sta crollando.

La richiesta fatta a CA è mirata a ristrutturare gli edifici con nuovo intonaco e nuova pittura, sistemare i tetti, i pavimenti e ad acquistare letti, materassi, strumenti per sala operatoria.

Referente: Sr. Marie Jeanne Khuwa Kaka, Soeurs de Sainte Marie de Matadi