Aggiornamenti dei progetti

Federica ci rendiconta la prima rata:

Il progetto è formalmente iniziato contestualmente alla data di accredito della prima tranche di contributo.

Le prime fasi del progetto hanno coinvolto lo staff di Direzione con a capo il Sig. KABORE Pataré Sombré Fabrice per le fasi organizzative. In particolare, sé stata avviata la fase di selezione delle prime venti donne che dal centro di accoglienza di Chu a Bouaké potevano passare alla fase riabilitativa a Belleville.

Inizialmente sono state considerate pronte a trasferirsi 17 giovani donne a cui se ne sono aggiunte 2 nei mesi seguenti.

 

Sono stati allestiti i seguenti laboratori:

PARRUCCHIERE con attrezzature, accessori e mobilio

CUCITO con macchine da cucire, accessori e mobilio

PANIFICIO/PASTICCERIA con macchinari per ottenere la farina dal mais e dal grano, stampi per dolci e altri accessori e attrezzature

 

Acquisto alimenti e prodotti per l'igiene

Sono stati acquistati:

alimenti per le donne ospiti del centro

prodotti per l'igiene personale e comunitaria

Inoltre il 27 ottobre 2018 è stata effettuata una missione di monitoraggio delle attività a cura della Progettista Federica Ferro che ha potuto constatare lo stato avanzamento dei lavori e delle attività conformemente a quanto previsto dal progetto.

 

Purtroppo il 13 agosto scorso Il Sig. Kaboré ha avuto un tragico incidente con la moto che gli ha causato la morte.

Tutti noi, Grégoire e tutta la città di Bouaké è stata profondamente colpita da questo lutto che ha quasi paralizzato le attività di direzione per circa un mese.

Ad ogni modo, dal mese di settembre sono state riprese le attività del progetto ed è stato assunto un nuovo Direttore per tutti i Centri della Costa d’Avorio: il Sig. Fabrice TIATINE con la specializzazione di Socio antropologo.

Aggiornamento da Federica. Buone notizie!

Con mia enorme sorpresa ho visto un centro perfettamente avviato nonostante l'improvvisa morte del direttore (deceduto in seguito ad un incidente stradale nel mese di agosto). Mi aspettavo un po' di disorganizzazione, di confusione e invece tutto era perfettamente funzionante. Circa 20 donne sono già state trasferite qui dal centro di accoglienza di Chu per iniziare le attività di laboratorio. Sto aspettando le pezze giustificative ma intanto vi mando le foto che vi possono dare un'idea del bel lavoro che si sta facendo grazie al vostro aiuto.

A presto con un report fatto come Dio comanda.

Federica

Il progetto in sintesi

Il progetto intende rispondere alle richieste di aiuto manifestate da Gregoire affinchè almeno un gruppo di donne, attualmente in cura presso il centro di accoglienza e cura di Bouaké, siano trasferite presso il centro di riabilitazione di Belleville e avviate verso il reinserimento sociale mediante percorsi riabilitativi attraverso l’apprendimento di un lavoro.

I laboratori sono stati individuati in: sartoria, pasticceria e parrucchiera.

È prevista una formazione professionale per 20 donne a cura di formatori specializzati; quindi le donne opereranno “all’aperto”, in una sorta di salone visibile, così da relazionarsi anche con l’esterno prima del loro reinserimento in famiglia.

 

Referente: Fabrice Patare Kaboré