Il progetto in sintesi

Il progetto è sviluppato nel villaggio di Shebrabir nella regione del Guraghe a circa 200 km a sud di Addis Abeba. Si tratta di una delle zone più povere del paese a circa 2.000 mt di altezza.

La scuola ha già tre aule completate ma senza banchi né arredi: è comunque già in uso con oltre 100 bambini e 6 insegnanti, con lezioni a terra su stuoie.

La nuova struttura è andata a sostituire i vecchissimi locali fatiscenti e privi di illuminazione sia naturale che artificiale. Il fabbricato è stato realizzato con tecniche moderne di costruzione, in muratura intonacata, pavimenti piastrellati e serramenti in acciaio e vetro e il tetto in lamiera. Sono previste 4 aule per circa 50 bambini a classe, dalla prima alla terza asilo, una cucina e un refettorio, servizi igienici e uffici del personale. La struttura servirà anche i villaggi limitrofi.

La presente richiesta riguarda il completamento della struttura scolastica, delle opere di scarico per i servizi igienici, dell’impianto idraulico per l’adduzione dell’acqua potabile e l’arredamento.

I beneficiari saranno circa 200 bambini, più i docenti e il personale di servizio di circa 10 persone.

L’arredo scolastico verrà realizzato dalla Scuola Tecnica Cattolica St. Anthony di Emdibir. E’ un’altra importante realtà fondata e gestita dalla Diocesi per impiegare la forza lavoro legata alla diocesi stessa.

Referente: Abba Habtesilassie Antuan