Aggiornamenti dei progetti

Vi invitiamo a leggere la RELAZIONE di P. Cesar (diventato nel frattempo Vescovo di Beirut)

Cliccate nell'icona a fianco "resoconto parziale". 

Riportiamo le ultime parole della lettera:

".... Il progetto del Centro è molto più ampio di quanto si pensava all’inizio. Dal bisogno di nutrirsi, a quello dell’incontro, della vicinanza, di sentirsi amati… è un lungo cammino, un’avventura umana unica! Per ciò, come frati francescani conventuali di Zahle, vediamo aprirsi orizzonti nuovi sia con i poveri, sia con adulti volontari, sia con i giovani chiamati a crescere nell’incontro con l’altro. Questo Centro viene a completare una nostra presenza costruita sulla Parola di Dio e la Formazione nel convento di san Francesco, sulla preghiera silenziosa meditativa e contemplativa nell’eremo di santa Chiara e sulla misericordia nell’amore del prossimo al Centro saint’Antonio.

Grazie a sant’Antonio, e grazie a voi!"

Il progetto si concluderà con l'inaugurazionde dl Centro il 13 giugno 2017

Il progetto in sintesi

Dal campo profughi di Zahle in cui sono impegnati i frati francescani della Caritas Antoniana, arrivano alcune brevi, ma importanti notizie di aggiornamento.

Sabato, 8 ottobre 2016, nella cattedrale San Luigi, in Beirut, padre César Essayan ofm conv, responsabile di questo progetto, è stato consacrato vescovo per il Vicariato Apostolico di Beirut.

Mons. Essayan è stato nominato da papa Francesco il 2 agosto 2016 per questa sede, dopo che Mons. Paul Dahdah ha presentato le dimissioni. «Osservando la vostra dottrina, le sue attività caritative e il suo zelo pastorale, lo abbiamo trovato adatto per assumere la carica di questo gregge per assicurare un alimento spirituale e fecondo», ha precisato Mons. Caccia, leggendo la bolla papale.

P. César, nonostante i suoi nuovi impegni, resterà comunque il ‘regista’ di questo progetto, aiutato dai suoi confratelli.
Lo vedete nelle foto in mezzo ai bambini…che gioia!

La piccola scuola da campo sotto la tenda campo prosegue con successo ed i bambini vi partecipano con grande entusiasmo! Il locale adibito al ritiro e consegna vestiario è già operativo e nei prossimi mesi verrà attrezzato con le scaffalature previste e i macchinari per il lavaggio e lo stiro. Il locale per la cucina è pronto per essere allestito e si prevede sarà operativo a partire dal prossimo mese di marzo.

---

Questa pagina permette di seguire l'evoluzione del progetto di aiuto ai profughi, per lo più siriani, del campo di Zahle, non distante da Beirut, nell'ambito del "Progetto Giugno" 2016. 

Referente: padre César Essayan ofm conv