Aktualisierung der Projekte

Primo resoconto

Nel mese di marzo 2021 sono stati acquistati i quattro condizionatori presso il rivenditore autorizzato locale. I condizionatori sono stati posizionati nelle sale operatorie, due per sala. In base alla potenza dei due condizionatori (2kW ciascuno) ogni sala potrà usufruire di un buon condizionamento dei locali permettendo ai dottori e infermieri di svolgere bene il loro lavoro senza essere affaticati dal caldo che colpisce il nord del Bangladesh per otto mesi all’anno.

Nel mese di marzo sono stati ordinati anche il tavolo e la lampada per una delle due sale operatorie. Il materiale è stato consegnato e stato installato nei primi giorni di aprile 2021. Dopo l’installazione i due tecnici delle Vision Medical Technology hanno tenuto un piccolo corso di aggiornamento al nostro personale medico sul funzionamento dei macchinari. Il tavolo da sala operatoria ha diverse funzioni di movimento e permette di essere utilizzato per vari tipi di operazioni ed in particolare per quelle che quotidianamente vengono effettuate in ospedale. La lampada, di produzione polacca, permette un risparmio energetico essendo, come tutti gli ultimi modelli, a led. Ha una capacità rotativa di 360 gradi e un’ottima illuminazione.

Sempre a marzo sono stati ordinati gli arredi per sale operatorie e sale parto. Tutti i prodotti, ad accezione di letti e tavoli, sono stati realizzati con acciaio inox SS 304, mentre i letti e le sedie con acciaio inox SS 201. La particolarità di questo materiale è la durata nel tempo. Inoltri questo tipo di superfici sono facilmente pulibili garantendo così una elevata igiene, particolarmente importante per le sale operatorie e sale parto.

Das Projekt

Padre Michele Brambilla è un sacerdote del Pime, in Bangladesh dal 2007, lavora nella Diocesi di Dinajpur nel nord ovest del Paese. Dal 2016 ha ricevuto dal Vescovo il nuovo incarico di Direttore dell’Ospedale diocesano dedicato a San Vincenzo de Paoli. L’ospedale, iniziato nel 1957 come casa di accoglienza per orfani e ragazze madri si è successivamente sviluppato diventando oggi un Ospedale con 100 posti letto, e ha ottenuto la licenza governativa.

A oggi è composto dai seguenti reparti: medicina, chirurgia, maternità e fisioterapia. Vi lavorano 120 persone. I servizi sono rivolti a tutte le donne in gravidanza senza distinzione di razza o religione e in particolare ai malati che vengono indirizzati qui dalle diverse parrocchie della diocesi. Per favorire l’accesso alle cure mediche, nel 2006 è stata istituita un’assicurazione medica per tutti gli iscritti alle cooperative di credito presenti in ciascuna delle parrocchie e per gli studenti fino alla classe XII.

Con una quota di € 3 l’anno, possono essere assistiti fino ad un massimo di € 180. Per i più poveri invece, l’ospedale ha istituito un fondo per coprire le loro spese mediche.

Ogni anno il Direttore sanitario del distretto visita l’ospedale per rinnovarne la licenza. Tre anni fa aveva chiesto di rinnovare la maternità e le sale operatorie perché, pur riconoscendo gli ambienti puliti e la professionalità degli operatori sanitari, non avevano pavimentazioni né arredi adeguati, oltre al fatto che alcuni servizi, in particolare le sale operatorie, necessitavano di luoghi più adatti. Pertanto il Consiglio di Amministrazione dell’ospedale ha deciso di iniziare nel novembre 2018 una nuova ala dell’ospedale e i lavori termineranno alla fine di marzo 2021. Il costo dei lavori è coperto in parte da una donazione e in parte dall’ospedale stesso. Terminata l’opera muraria, i nuovi ambienti necessitano di nuovi arredi in acciaio inossidabile (armadi, piani di lavoro, carrelli, tavoli, sedie, letti, condizionatori e di nuove attrezzature mediche quali tavolo e lampada per sala operatoria.

Referent: P. Michele Brambilla