Projects updates

Fr. Francis ci racconta come sta andando il progetto:

Cara Silvia,

Pace e tutto bene.

Sono lieto di condividere con voi alcune foto che mostrano gli ultimi sviluppi del nostro attuale progetto al Bubiki Village.

Queste foto mostrano diverse attività:

1. Visita e sopralluogo in loco da parte di un team di esperti del Governo al fine di determinare i parametri per il collegamento delle nostre macchine alla Rete Elettrica Nazionale. Ci sono stati due suggerimenti da questa squadra. Uno, l'aggiornamento della linea monofase esistente a trifase, sarebbe troppo costoso, stimato in 6.000.000 di Tshs/= (sei milioni), che potrebbero farlo entro una settimana. La seconda alternativa era aspettare la nuova linea in costruzione, questo avrebbe richiesto da una settimana a tre settimane. Il costo sarebbe piuttosto basso e all'interno delle nostre stime di progetto iniziali. Quindi abbiamo optato per il secondo suggerimento.

2. Installazione delle macchine: Il frantoio e la mondatrice del riso. Il mulino non può essere installato ora. Il fornitore ha detto che verrà a installare con il suo team di esperti. Ciò avverrà dopo che saremo collegati alla rete elettrica nazionale.

3. Magazzino macchine coperto e intonacato.

4. Cablaggio (cablaggio industriale): questo non è completato e dobbiamo aspettare di essere collegati all'alimentazione dall'Utility Company

5. La macchina del frantoio è stata spostata al magazzino dalla canonica e la riseria è stata trasferita al magazzino dalla Chiesa Outstation a Bubiki dove è stata tenuta in attesa del completamento dell'edificio.

Come potete vedere dalle foto, ieri ci siamo radunati presso le macchine per fare la pulizia. Dopo la pulizia ci siamo riposati e abbiamo condiviso alcune storie prima di una preghiera e della partenza.

Le persone aspettano con impazienza l'inizio delle operazioni.

Sfortunatamente, siamo delusi dalla National Electric Supply Company che sta utilizzando il nuovo trasformatore.

Non vediamo l'ora di vivere momenti felici al villaggio.

Dio ti ama sempre,

don Francesco

Aggiornamento

Cara Silvia/Claudia,

Pace e tutto bene.

Sono lieto di aggiornarvi sugli ultimi sviluppi del nostro progetto.

La scorsa settimana siamo stati impegnati nella costruzione delle fondamenta e nella fabbricazione dei mattoni. Abbiamo finito con quello.

Domenica 9 maggio abbiamo celebrato la Messa di ringraziamento per la CARITAS ANTONIANA e la Benedizione della Fondazione e dei Mattoni.

Abbiamo già acquistato il frantoio di girasole (senza alcuni dei suoi accessori), le foto mostrano come stavamo faticando a scaricarlo dal nostro mezzo. L'abbiamo conservato in parrocchia perché il magazzino è ancora in costruzione.

Questa settimana abbiamo lasciato asciugare i mattoni, i lavori di costruzione (murature) proseguiranno la prossima settimana (23 maggio---).

In allegato alcune foto relative a questa fase.

Dio ti ama sempre,

FR FRANCESCO

Ci scrive Fr. Francis con grande entusiasmo:

Cara Silivia Limena/Claudia Catani,

Pace e tutto bene.

Dopo aver ricevuto la BUONA NOTIZIA dalla Caritas Antoniana ho fatto una visita al villaggio e ho incontrato i Laici Leader.

Innanzi tutto sono stati davvero grati per questo sostegno che hanno pregato per così tanto tempo. È per loro un'opportunità e una salvezza. Erano assolutamente grati.

In secondo luogo non volevano perdere tempo o ritardare il lavoro. Lo stesso giorno abbiamo visitato il sito e ci siamo organizzati per iniziare la raccolta dei materiali il giorno successivo (sabato). E hanno ribadito il loro impegno a supportare i tecnici con cibo, bevande e manodopera. Ieri (lunedì) è stata allestita la fondazione del magazzino e lo scavo. Oggi, martedì, è la lavorazione dei mattoni e la costruzione delle fondamenta.

Quindi è mia speranza che il lavoro vada ancora più veloce di quanto ci aspettassimo. Lo zelo è meraviglioso e l'entusiasmo è impareggiabile tra i fedeli. Vi terrò aggiornati anche prima di inviarvi il rapporto ufficiale.

Grazie mille e DIO TI AMA SEMPRE,

FR FRANCESCO

In allegato le foto dell'incontro e del sopralluogo.

The new project

La parrocchia si trova a 45 km da Shinyanga e copre oltre 30 villaggi.

Il progetto si realizzerà a Bubiki in una comunità prevalentemente rurale di circa 16.000 abitanti. Esiste una scuola primaria e una secondaria e un piccolo dispensario medico. Il tasso di povertà è molto elevato.

Le donne lavorano ogni giorno e quando tornano a casa devono preparare un pasto e devono recarsi al mulino per macinare riso, sorgo e mais. Se trovano fila presso i mulini i tempi di attesa si allungano e quando tornano a casa i mariti spesso le picchiano. Le lunghe code ai mulini sono spesso causa di violenza domestica e abbandono da parte dell’uomo. E anche i bambini vengono picchiati indiscriminatamente.

L’introduzione della coltivazione di girasoli ha ampliato le possibilità di sviluppo, in alternativa al cotone e al riso. Ma non ci sono macine nella zona per questo tipo di coltivazione e quindi gli agricoltori sono costretti ad andare in città (45-60 km) in bicicletta o in motorino in cerca di un mulino disponibile.

Scopo del progetto è acquistare tre macchine per la macinazione di mais, riso e girasoli e un riparo per le stesse.

Per la costruzione verranno assunti due muratori e un tecnico per le installazioni elettriche. Poi saranno assunti due operai, uno per la gestione delle macchine e l’altro come guardiano.

Questa attività sarà in grado di produrre nuove forme di impiego anche per i giovani e in futuro si prevede di creare un mercato per la vendita dei cereali.

Project referrer: Fr. Francis D. Kamani