Aggiornamenti dei progetti

Terzo resoconto!

Almeno qui i lavori continuano! E anche molto velocemente!

La superiora ci scrive che se la situazione non cambia, per giugno dovrebbero terminare. (Rispetto alla foto di copertina, quello che vediamo è il tetto già posato)

Preghiamo e speriamo...

Ci scrive Sr. Alda per comunicarci i lavori effettuati con la seconda rata:

  1. Il 27 febbraio 2020 abbiamo ricevuto la somma di € 9.000,00 come seconda rata del progetto.
  2. Il 28 febbraio abbiamo saldato  la prima parte della mano d’opera degli operai attraverso il capo-mastro del cantiere 
  3. Il 29 febbraio abbiamo restituito  il prestito  per le spese già sostenute nel proseguimento dei lavori in attesa della 2° rata. 
  4. Il 3 febbraio 2020 abbiamo comperato il legname per la realizzazione del ponteggio e dell’impalcatura e abbiamo acquistato della ghiaia e della sabbia
  5. Il 14 febbraio 2020 abbiamo acquistato delle barre di ferro per la fabbricazione  dei montanti e delle armature metalliche e abbiamo acquistato 35 tonnellate di cemento 

Il 10 gennaio ha avuto inizio il progetto

Con l'acquisto del materiale, cemento e sabbia per la costruzione dei mattoni, ferro di sostegno per la costruzione delle aule.

Si è dato avvio anche ai lavori di ampliamento 

Il progetto in sintesi

Okedama è un quartiere isolato dal centro della città di Parakou. È di nuovo insediamento e in piena espansione ma è privo di tutte le infrastrutture scolastiche.

La scuola delle suore è nata nel 2017 grazie al contributo dell’8x1000 della CEI, del Comitato per gli interventi educativi nel terzo mondo e con il sostegno della Congregazione.

Ha iniziato il suo servizio nel 2018, legalmente riconosciuta dal ministero dell’istruzione del Benin.

Prevedeva una sobria ma funzionale costruzione piano terra con 2 aule per la scuola materna e una per la primaria, rimanendo a disposizione una seconda aula per la scuola primaria. Esiste anche un salone polivalente utilizzato come refettorio e sala riunioni.

Nella costruzione era già previsto un 1° piano con tre aule in una parte dell’edificio esistente per continuare il ciclo della scuola primaria. E poichè la scuola si è rivelata subito troppo piccola rispetto alle richieste, vorrebbero costruire questo primo piano.

Il terreno appartiene alla congregazione e la scuola è completamente autonoma dal punto di vista economico, con il sostegno della Congregazione in Italia.

Le aule verranno arredate dalla Congregazione, una all’anno.

Referente: Sr. Sylvie Aimée Hounkpatin