Aggiornamenti dei progetti

Aggiornamento della nostra intermediaria:

Gentilissime Silvia e Claudia,

eccomi qua! Purtroppo rispetto alla mia mail di febbraio gli aggiornamenti da darvi sono veramente pochi.

Tra febbraio e marzo gli incontri skype sono stati tanti, purtroppo però concretamente i tempi sono stati lenti per valutare bene il tutto e non rischiare ancora una volta di commettere errori (assolutamente da evitare, sia per un discorso di costi aggiuntivi di difficile gestione, sia per un discorso di utilizzo dell'impianto: è chiaro che tutti questi mesi di "attesa" hanno rappresentato un costo per Cicetekelo che, non potendo usufruire dell'impianto, ha continuato a sostenere spese enormi per il generatore e non solo).

Come vi dicevo si era ipotizzato di cercare i materiali mancanti direttamente in Zambia, poi le due ditte hanno per un momento cambiato idea e ipotizzato di cercare il tutto in Italia, per poi ritornare ora all'idea iniziale e far procedere Stefano con la ricerca dei materiali direttamente in loco.

Al momento gli accordi sono i seguenti: trovare al più presto i materiali in Africa, tentare di trovare in loco anche un tecnico competente che possa fare una prima parte di lavori e poi a fine mese il tecnico italiano scenderà per l'allacciamento dell'impianto tanto atteso.

In alternativa, nel caso in cui non fosse possibile trovare un tecnico africano capace di procedere e gestire una prima parte di lavori, si dovrà aspettare maggio per far scendere i due tecnici italiani.

Insomma, si procede un passettino alla volta! Speriamo sia la volta buona e di riuscire presto a festeggiare la messa in funzione dell'impianto fotovoltaico.

Come sempre, grazie per la collaborazione.

Buona giornata Silvia

Aggiornamento

La situazione attuale è questa: le due ditte  stanno continuando a scambiarsi mail e ad incontrarsi qua in Italia per riuscire a risolvere i problemi tecnici riscontrati a fine 2018 a Misundu. Proprio questa settimana dovrebbero aver trovato un punto di incontro e concordato di comprare del materiale necessario per sistemare il tutto direttamente in Africa (per evitare che i tempi si allunghino nuovamente in attesa di una nuova spedizione dall'Italia).

Prossima settimana un incaricato locale si occuperà di andare alla ricerca di questi materiali e se tutto dovesse andare bene entro fine febbraio il tecnico  ritornerà a Cicetekelo per sistemare quanto necessario. Successivamente l'altro tecnico potrà scendere per fare il tanto desiderato allacciamento dell'impianto.

Non vi possiamo dare al momento garanzia di quando questo avverrà, ma possiamo garantire che è nell'interesse di tutti arrivare alla conclusione di questo tanto desiderato impianto...impianto che una volta attivo riuscirà a far risparmiare fondi preziosi che verranno investiti nella parte sociale di Cicetekelo.

Non siamo stati fortunati e rispetto alla previsione iniziale i tempi si sono allungati, cosi come le spese purtroppo, ma incrociamo le dita e speriamo che questa sia la volta buona per arrivare all'obbiettivo prefissato e sostenuto da tanti donatori, voi per primi.

Aggiornamento dalla nostra intermediaria

Gentilissimi,

purtroppo il motivo per il quale non vi abbiamo ancora inviato il resoconto finale del progetto è perché il progetto stesso non è ancora stato concluso.

Pochi giorni fa sono scesi in Zambia due tecnici della ditta , avrebbero dovuto concludere i lavori iniziati in settembre/ottobre dalla ditta Solare Sociale e fare l'allacciamento di tutto l'impianto... purtroppo però non sono riusciti a fare nulla di quanto prefissato perché hanno riscontrato dei problemi "tecnici".

Ora in Zambia stanno lavorando per sistemare il tutto, in collaborazione a distanza con entrambe le ditte.

Solo successivamente riscenderanno i tecnici della ditta per l'allacciamento e la conclusione di tutto.

Al momento non è ancora stato definito quando questo potrà accadere, ma direi non prima di gennaio 2019.

Chiedo scusa per il ritardo dell'invio del report ma questi sono i motivi e non possiamo far altro che attendere. Tempistiche lunghe erano state previste, problemi tecnici no. Non vediamo veramente l'ora di poter portare a termine con successo il tanto sospirato impianto fotovoltaico. Un sogno che si realizzerà sicuramente ma con un po' di ritardo. Da Cicetekelo ce la stanno mettendo veramente tutta per poter risolvere le inaspettate problematiche.

Vi ringrazio per la comprensione e vi porgo cordiali saluti.

Ecco il container arrivato in Zambia e l'installazione dei pannelli solari!

Il container è arrivato il 13 settembre e dal 18 settembre sono iniziati i lavori di installazione che verranno completati con gli allacciamenti dal 6 ottobre in poi.

Tra fine ottobre e novembre si pensa di terminare i lavori.

Notizie di aggiornamento dalla nostra intermediaria:

  • la ditta Windkinetic sta effettuando gli ultimi test e consegnerà il container con l'impianto finito per venerdi 8 giugno 2018;
  • lunedi 12 giugno il container partirà dal porto di La Spezia e arriverà se tutto va bene a destinazione a Ndola entro 45/60 giorni:
  • tecnici specializzati di Solare Sociale e Windkinetic scenderanno in Zambia a settembre per l'installazione dei pannelli fotovoltaici e per l'allacciamento di tutto il sistema fotovoltaico.

Siamo vicini a raggiungere l'obiettivo prefissato.

Ringraziandovi ancora per la vostra preziosissima collaborazione, porgo cordiali saluti.

Silvia

Il progetto in sintesi

L’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII fu fondata in Italia da Don Oreste Benzi nel 1968 ed ha avviato la sua prima comunità in Zambia nel 1986. E’ oggi composta da membri italiani e zambiani, che scelgono di condividere la vita con le fasce più vulnerabili della società e lavorano su base volontaria. Il Cicetekelo Youth Project è nato nel 1997 da un’idea di Stefano Maradini, attualmente Responsabile CYP.

E’ un progetto d’intervento di breve, medio o lungo periodo a tutela dei minori che si occupa del recupero e del reinserimento famigliare e sociale dei bambini e ragazzi che vivono diverse situazioni di disagio e povertà nella città di Ndola e zone limitrofe. Attualmente Cicetekelo sostiene più di 300 bambini e giovani dagli 8 ai 22 anni di età di entrambi i sessi, fornendo loro un sostegno integrale.

Tutte le attività sono alimentate interamente dall’energia elettrica il cui costo riduce notevolmente se non annulla quella parte di ‘utili’ che si vorrebbe reinvestire nella parte sociale. Per questo motivo è stato avviato il progetto Cicetekelo Solar Farm al fine di garantire l’approvvigionamento di energia elettrica a bassissimo costo attraverso le fonti di energia rinnovabile come quella solare.

Questo progetto è stato pensato con l’aiuto delle Associazione Centro per le Comunità Solari e l’Università di Bologna, dopo un accurato sopralluogo effettuato a novembre 2016. Attualmente il Centro viene alimentato tramite l’energia elettrica acquistata dalla rete di distribuzione nazionale (con costi che stanno notevolmente aumentando e si prevede che possano addirittura triplicare) con un costo che sarà insostenibile per le capacità economiche del progetto.

Per questi motivi è stata prevista l’installazione di un impianto fotovoltaico modulare a copertura dei consumi diurni, di un sistema di accumulo di batteria che ha lo scopo di accumulare l’energia a basso costo e in un futuro momento di un impianto per la produzione di biogas in grado di alimentare il gruppo elettrogeno in sostituzione al gasolio.

 

Referente: Stefano Maradini