Aggiornamenti dei progetti

La suora si scusa per il ritardo nell'invio del resoconto finale, ma le batterie non sono ancora arrivate...

A u Père Dierecteur de la Caritas Antoniana,

Je suis désolée , car le temps passe vite et le travail est très lent au Cameroun ainsi que les moyens de communication. J'ai honte de devoir encore demander plus de patience. Toute l'installation a déjà était faite manque toujours les batteries qui ne sont pas encore arrivées de l'Allemagne , mais selon l'entreprise elles sont déjà en route par la mer et ils ont dit que d'ici au 15 décembre les batteries doivent être arrivées. Je ferais tout vous mettre en contant davantage jusqu'au compte rendu complet  du projet. 

Je vous demande sincèrement pardon. Sr. Tania 

Ci scrive Sr. Tania regine:

Abbiamo iniziato i lavori di installazione dei pannelli solari due settimane fa, perché i materiali hanno impiegato molto tempo per essere raccolti. Le batterie che abbiamo fatto l'ordine provengono dalla Germania. Presto arrivano.

Ci vuole un po 'di pazienza perché non abbiamo tutte le attrezzature giuste sul posto

E noi di pazienza ne abbiamo... Ci basta la serietà e la comunicazione corretta e trasparente...

Il progetto in sintesi

Queste suore sono in Cameroon dal 1984 e dal 2000 hanno aperto una comunità nella città di Yaoundé che ha avuto un grande incremento urbanistico. Ma la velocità dell’urbanizzazione supera la capacità dei responsabili pubblici di fornire acqua e luce alla popolazione. Mentre nei villaggi la gente va a prendere acqua alla sorgente (nonostante tutti i disagi), in città alcuni scavano pozzi ma l’acqua è altamente inquinata.

Le suore hanno messo a disposizione alcune sale della loro casa per la popolazione, dove fanno corsi di formazione in informatica, insegnano cucito e ricamo e hanno scavato un pozzo con una pompa elettrica che fornisce acqua a tutta la popolazione più povera.

Purtroppo la mancanza di elettricità e i frequenti sbalzi di tensione fanno sì che l’acqua non sia sempre disponibile a causa del non funzionamento della pompa.

Le suore chiedono quindi di poter installare dei pannelli solari sul tetto dell’edificio, così da poter fornire luce e elettricità utili a tutti.

Referente: Sr. Tania Regina Alves de Lima, Suore Domenicane della Beata Imelda