Il progetto in sintesi

Il progetto è sviluppato nel villaggio di Masoria di Guncirè nella regione del Guraghe a circa 200 Km a sud di Addis Abeba. Si tratta di una tra le zone più povere del Paese, a più di 2.000 metri di altezza.

La presente richiesta ha lo scopo di completare e rendere più funzionale la scuola materna cattolica di Masoria "Beata Maria Rosa Pellesi", che accoglie 150 bambini di ogni etnia, religione e stato sociale ed è gestita dalle suore Francescane Missionarie di Cristo. Alcuni spazi della struttura vengono utilizzati anche in orario extra scolastico per le riunioni con i genitori e/o con la comunità, oltreché dalle donne di un progetto di microcredito, attivo da un paio d’anni con due gruppi di 30 donne ciascuno, avviati dalle stesse suore con fondi dell’Associazione.

Prevede i seguenti lavori: il completamento del blocco bagni esistente nell’aspetto murario e dotazione di una fossa settica; impianto idraulico per l’intero complesso scolastico con cisterne che riceveranno l’acqua attraverso le tubature comunali. Dal serbatoio a terra, tramite una pompa elettrica, verrà riempito quello superiore e da questo si alimenteranno i servizi igienici ed i lavandini/lavelli del complesso. Questo sistema garantisce l’approvvigionamento idrico anche durante i lunghi periodi in cui l’acquedotto statale non eroga. 

Bisognerà realizzare anche una nuova cucinetta (imposta dal Governo) dove poter preparare un pasto ai bambini, che spesso è anche l’unico della giornata. A fianco della cucinetta si pensa inoltre di fare un piccolo spazio coperto per svolgere alcune attività pratiche all’aperto (anche questo richiesto dal Governo) sicuramente molto utile nella lunga stagione delle piogge.

La popolazione locale, che sta già sistemando la recinzione, si occuperà dei servizi di semplice manovalanza, oltre allo scavo ed il reinterro di tutte le tubazioni da posare.

Referente: Sr. Seblewangal Kinfe, Suore Francescane Missionarie di Cristo