Aggiornamenti dei progetti

Secondo resoconto

Effettuato il consolidamento dei muri, mediante colonne e cemento armato.

Tutto procede bene...

Primo resoconto

Dopo aver fatto la benedizione della prima pietra, hanno scavato le fondamenta e hanno iniziato ad innalzare i muri con le colonne in cemento armato.

Il progetto in sintesi

Kongolo ha una popolazione di oltre un milione di abitanti ed esiste un ospedale, Notre Dame de la Misericorde. Tuttavia manca completamente una maternità e si sono registrati molti decessi, sia per mancanza di medici esperti, sia perché le donne di Kongolo devono percorrere molti km a piedi o su veicoli di fortuna per le diagnosi prenatali o per i parti.

Nel 2017 hanno registrato 462 nascite, tra cui 336 con parto naturale, 74 con complicazioni, 52 cesarei e 6 decessi della mamma. Si registrano inoltre decessi per infezioni post partum per mancanza di igiene.

I bambini che rimangono orfani vengono accuditi da una casa famiglia diocesana che attualmente ne ospita 14 da 1 ai 15 anni.

Si vuole quindi costruire una maternità presso l’ospedale, sul terreno donato dalla diocesi. Il vescovo ha stipulato un accordo con lo Stato congolese, che fornirà medicinali e pagherà gli stipendi ai primi medici e agli infermieri. I pazienti pagheranno piccoli contributi.

I 21 centri congolesi coordinati dal BDOM (ufficio diocesano per le cure mediche – con cui C.A, collabora già da molti anni) daranno un loro contributo anche economico. 

Referente: Mons. Oscar Ngoy Wa Mpanga, CSSp