Aggiornamenti dei progetti

Giulia ci racconta la prima fase del progetto:

Martedi 4 Ottobre 2022 è arrivata la bella notizia da Caritas Antoniana di Padova dell’approvazione del progetto ”ENERGIA SOLARE AL CENTRO HABDEN NGAM DJANGO”, presentato dall’Associazione Camerunese Habden Ngam Django e a cui è stato assegnato il numero 7647.

Il 22 Ottobre abbiamo ricevuto da parte della Banca SCB Camerun la comunicazione che la prima tranche inviata da Caritas Antoniana per il progetto in questione, era disponibile sul conto dell’Associazione.

Nei giorni a seguire mi sono personalmente incontrata con l’ingegnere per la costruzione dell’edificio/deposito e con il direttore della M&T GLOBAL ENERGIE, per pianificare e riorganizzare i tempi della realizzazione del progetto, secondo la disponibilità dei finanziamenti programmati in due tranches.

Nel frattempo sono iniziati i lavori di costruzione dell’edificio-deposito, che a breve saranno conclusi, mentre M&T Global ENERGIE ha programmato l’avvio dell’installazione delle apparecchiature per venerdi 4 novembre.

Ringrazio a nome dell’Associazione Habden Ngam Django, tutta la Caritas Antoniana per questo ulteriore generosissimo gesto di fiducia e sostegno nei confronti della nostra realtà.

Ngaoundere, Giovedi 3 Novembre 2022

Giulia Migliavacca

Sono iniziati i lavori di costruzione del magazzino deposito del materiale!

Il progetto in sintesi

Dopo aver finanziato il progetto *7573, Caritas Sant'Antonio ha approvato questo nuovo progetto.

Da alcuni anni la diga idroelettrica di Lagdo, che fornisce energia elettrica alla parte settentrionale del Cameroun, è malfunzionante e causa continue interruzioni di corrente. Questo impedisce di svolgere le attività. Il panificio e il laboratorio di taglio e cucito subiscono le maggiori conseguenze negative. Attualmente il panificio ha chiuso perché impossibilitato a far fronte all’aumento dei prezzi della farina e l’impossibilità di produrre pane. La soluzione è l’installazione di un impianto solare che permetta continuità di erogazione di energia.

Il progetto prevede 3 fasi: costruzione di un magazzino per le apparecchiature, fabbricazione di porte e finestre, acquisto, trasporto e installazione impianto solare.

I dipendenti Che lavorano nel centro sono un numero di 8 persone, mentre i bambini e giovani che partecipano alle diverse iniziative del centro sono circa 80.

Referente: Sig.ra Giulia Migliavacca