Aggiornamenti dei progetti

Ci scrive Padre Lawrence che segue il progetto:

Il progetto di costruzione del dispensario si era chiuso nel corso dell'anno. Il materiale sanitario era necessario per avviare il reparto maternità.

Gli attrezzi fatturati sono pervenuti in ottimo stato e installati da un ingegnere tecnico della società venditrice. 

I letti non erano subito disponibili e verranno forniti a gennaio 2020. Stiamo valutando di utilizzare quelli vecchi e fatiscenti in attesa di quelli nuovi, pur di curare questi fratelli.

Ringraziamo di cuore tutti i benefattori. Dio vi benedica

Il progetto in sintesi

Il monastero di Mvimba è composto da 96 monaci tutti africani. Qui vi è un dispensario a servizio di oltre 20.000 persone che vivono nel distretto di Sumbawanga, in condizioni di estrema povertà.

Il Monastero svolge un ruolo sociale di primaria importanza per assistenza sanitaria e educativa grazie al dispensario che ha 20 posti letto, una scuola primaria con 350 bambini, scuole professionali per elettricisti e meccanici e una scuola secondaria con oltre 1.000 studenti a circa 60 km.

Tuttavia il dispensario è stato costruito più di 20 anni fa senza criteri di sicurezza sanitaria e oggi non è più adeguato.

È stato avviato un progetto di ampliamento che prevede la creazione di due nuovi blocchi: il primo, che dispone di reparto maternità, pediatria e neonatologia con relativi arredi e attrezzature medico sanitarie; il secondo blocco con cucina e mensa per i malati e un’aula didattica. La struttura del primo è stata completata, grazie ai monaci e alla popolazione locale. Ha una superifice di 700 mq, di cui 500mq saranno occupati dalla maternità e 200mq dal reparto pediatrico e neonatologia.

Oggetto della richiesta è quindi la fornitura di attrezzature mediche e dei pannelli solari per il primo blocco.

Sono già presenti medici e infermieri regolarmente assunti, che operano già nel dispensario.

Referente: P. Lawrence Samson Ntiyakila, African Benedectines