Aggiornamenti dei progetti

Aggiornamento da Sr. Caterina

Carissimi P. Valentino, Claudia e Silvia,

lo scorso 21 settembre Sua Eccellenza Mons. Otto Separy è stato insediato Vescovo nella nostra Diocesi a Bereina. 

Ringraziamo lo Spirito Santo che ha nominato come Pastore Bishop Otto, che è stato già Vescovo per 12 anni presso la Diocesi di Aitape, maturando già una buona esperienza. 

Venendo al progetto in oggetto, siamo davvero fiduciose che il 2020 sia l’anno in cui andrà a compimento e vi ringraziamo ancora per la pazienza e fiducia.

Vi chiediamo di continuare a pregare per tutti noi, in particolare per Bishop Otto che ha già espresso il desiderio di venire a conoscervi e ringraziarvi un giorno.

Vi auguriamo un nuovo anno pieno delle benedizioni del Buon Dio e della Sua Santissima Madre.

Con gratitudine.

Sr Caterina Gasparotto

Ulteriore aggiornamento

Carissima Claudia,

ti mando un breve aggiornamento per il progetto in sospeso.

Giovedì 19 settembre il nuovo Vescovo verrà qui a Bereina per la prima volta, il 21 ci sarà l’insediamento ufficiale. Poi tutti i Vescovi della Papua hanno due settimane di work-shop a Port Moresby.

Presumo che la prima settimana di Ottobre il Vescovo sarà qui a Bereina. Spero ci sarà modo, in tempi ragionevoli, di fargli conoscere le varie attività avviate e capire se possiamo chiedergli appoggio per iniziare a costruire. Ecco , ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma siamo davvero fiduciose.

Ti chiedo una preghiera perché possiamo lavorare con più serenità e soprattutto senza perdere energie in problemi inesistenti.

Sr Caterina

Breve aggiornamento

Carissimo P.Valentino,

vorrei condividere con lei le difficoltà che stiamo incontrando nella realizzazione di questo progetto, da voi già finanziato completamente.

A causa dei ritardi iniziali causati dal posticipo della partenza del coordinatore dei lavori per motivi familiari e successiva alluvione si è aperta la prospettiva di fare un cambio di locazione nella costruzione delle case per le maestre su un terreno che abbiamo acquisito.

Purtroppo la nostra Diocesi è vacante da un anno. Mons Rochus Tatamai, che lei ha conosciuto, è stato spostato nella Diocesi di Kavien il 23 giugno 2018.

Siamo molto fiduciose che la questione si risolverà nei prossimi mesi, soprattutto quando verrà nominato il nuovo vescovo, ma non ci sentiamo in grado di dare dei tempi certi.

La ringraziamo per la comprensione e chiediamo una preghiera perché sia presto assegnato un nuovo Vescovo alla nostra Diocesi.

Un caro saluto in comunione di preghiera.

Sr. Caterina Gasparotto

Notizie di aggiornamento

Dalla Papua arrivano notizie su questo progetto.

Purtroppo si è verificato un periodo di piogge molto abbondanti come non succedeva da tanti anni e tutto è andato sotto acqua: terreno e orto. Le strutture grazie a Dio sono salve, perchè costruite in modo intelligente e saldo.

Ci sono dei ritardi per l'inizio della casa per le maestre, perchè il governo papuano sta facendo problemi con i permessi per i terreni e le suore stanno cercando di trovare la condizione migliore, che permetta di non avere difficoltà in futuro.

Buon lavoro quindi a Sr. Caterina e alle sue consorelle, pioniere di questa terra!

Il progetto in sintesi

La missione è ben conosciuta, così come Sr. Caterina.

Dal 2013 ad oggi Caritas Antoniana ha contribuito con 7 progetti, fin dal nascere della Missione. È stata infatti Sr. Caterina, appoggiata dal Vescovo, a dar vita a questa opera che sta raggiungendo ottimi risultati. Questa realtà sta sempre più maturando e, un passo alla volta, sta creando una “sistema” che permette sia la ricerca di una autonomia che un grande sviluppo.

Questi i progetti finanziati: impianto fotovoltaico per la missione, impianto pompaggio e potabilizzazione, costruzione 4 classi per scuola elementare, potenziamento impianto fotovoltaico, cibo per i ragazzi del centro di riabilitazione (una tantum), acquisto trattore per potenziamento agricolo, costruzione casa famiglia.

Ora, quella scuola elementare alla quale abbiamo contribuito, è stata riconosciuta dal governo come parificata. L’unica su 300 scuole! Dopo l’indipendenza il governo papuano ha stipulato un accordo con le chiese di ogni denominazione (anche se la maggioranza sono cattoliche), che prevede la gestione della scuola da parte della diocesi (con un contributo governativo), mentre il governo paga e invia insegnanti e preside provvedendo al loro alloggio. La famiglia non paga nulla.

Questo ha però portato al caos e alla corruzione, al nepotismo e alla totale mancanza di controllo.

Per questo Sr. Caterina e le suore hanno lottato per avere il riconoscimento parificato, anche se avere insegnanti qualificati è molto difficile, soprattutto se non provvedono un alloggio.

Quest’anno ne hanno avuti 4 molto bravi, ma ora è necessario costruire 3 piccole casette con 1/3 di materiale preso dalla foresta e 2/3 acquistato per garantire stabilità e sicurezza. Ogni casetta avrà due camere separate per la coppia e per i figli, una piccola zona giorno e una veranda. Una piccola cucina separata per preparare i pasti per la famiglia. Energia elettrica garantita con pannelli solari.

Per i bagni sarà utilizzata l’acqua che serve per annaffiare le coltivazioni e comunque possono essere usati i bagni della missione.

La costruzione verrà fatta dai 20 ragazzi della missione, coordinati da Matteo e Riccardo, due ragazzi italiani che già da tempo aiutano la missione, che sono tornati in Papua a settembre.

Oltre alla somma richiesta per l’acquisto del materiale, chiedono anche un piccolo contributo per il cibo da dare ai bambini perché ogni giorno provvedono a dare da mangiare a 150 persone.

Referente: Sr. Caterina Gasparotto