Aggiornamenti dei progetti

Aggiornamento

Buongiorno a Voi. grazie per il messaggio. proprio ieri ho incontrato Agnes a Vahun mentre.... tornava dai campi, dal suo orto di peperoncino. Grazie per le vostre preghiere e l'intercessione di Sant'Antonio. 

Per quanto riguarda il progetto, non è ancora finito. manca qualche piccola finitura e la tinteggiatura, mentre il falegname ha finalmente avuto il legno per preparare gli ultimi banchi.

Comunque il lavoro procede bene: sono stati posati i serramenti, il pavimento e il controsoffitto. Ai primi di giugno dovremmo riuscire a finire tutto. in ogni caso la scuola sarà pronta entro l'inizio del prossimo anno scolastico. ieri abbiamo avuto la visita del responsabile scolastico del distretto di Vahun (DEO), che vi ringrazia per l'auto al miglioramento del sistema scolastico della cittadina. 

appena terminato vi manderà il resoconto finale. 

pace 

P. Lorenzo 

Aggiornamento da don Lorenzo:

Buongiorno a tutti voi.

Eccomi con qualche altra foto dei lavori di costruzione a Vahun.

Ieri abbiamo celebrato alcuni battesimo di adulti e giovani nella piccola comunità di st. Monica a Vahun. Vi porto i loro ringraziamenti, con quello di tutti il villaggio, per questi sogno che si sta realizzando.

Pace

don Lorenzo

Aggiornamento da P. Lorenzo:

Carissimi amici di Caritas Antoniana, buongiorno a voi! 

Grazie al vostro aiuto abbiamo potuto riprendere i lavori a Vahun, per la costruzione delle tre aule scolastiche ed uffici. Tra poche settimane dovremmo poter terminare tutte le opere murarie e pensare poi alla tinteggiatura.

Come potete vedere manca ancora una classe per la posa del tetto a causa di un piccolo contrattempo nel trasporto del legname (alcune travi erano rimaste nella foresta....) ora abbiamo risolto e possiamo continuare. Le porte sono pronte per essere posate. Per alcuni lavori (raccolta ghiaia e riempimento fondazioni)  il gruppo di genitori degli allievi della nostra scuola "santa Monica" ha dato e darà una mano.  E' molto bene vedere persone collaborare per lo sviluppo della propria terra, cristiani e musulmani insieme. 

Una buona notizia da Agnes. l'intervento di asportazione della massa tumorale è andato bene e, se Dio vorrà, potrà tornare presto a Vahun. 

Un saluto ed un augurio di buona Pasqua a voi tutti! 

Nella memoria del Signore, morto e risorto per la nostra salvezza, possa il Signore aiutarci a radicarci sempre più in lui e nella sua invincibile passione per la vita. 

P. Lorenzo   

Aggiornamento da don Lorenzo:

Buon Anno a voi! E grazie ancora.

In questi giorno gli operai Sono a Vahun per terminare la preparazione dei mattoni.  I primi sono stati posati prima di Natale. (Vedi FOTO) Dopodomani trasporteremo con un pick up le lamiere e i chiodi per il tetto e, se tutto va bene, entro la settimana prossima termineremo l'elevazione dei muri ed inizieremo I pilastri.

In questo periodo a Vahun non ci sono macchine ed utilizzeremo il pick up con cui portiamo I materiali, per portare sabbia e ghisa sul Sito, cosi come il legname per il tetto che é stato per ora trasportato vicino alle piste carrabili.

In parrocchia ci stiamo preparando all ordinazione sacerdotale di uno dei nostri giovani, il diacono Michael Gborie.  Sarà il primo prete dalla creazione della parrocchia. Vi chiediamo una preghiera per lui e per tutta la Chiesa Liberiana. 

Pace

P. Lorenzo

Aggiornamento di P. Lorenzo:

Carissimi amici di Caritas Antoniana, Pace!

Mentre in altri luoghi del mondo (ricordiamo la striscia di Gaza, Ucraina, Sundan) Fratelli e sorelle soffronto a causda della follia della guerra, qui in Liberia ringraziamo per il dono della pace

Un inaspettato prolungamento della stagione delle piogge (fino a due giorni fa) invece non ha favorito i nostri lavori a Vahun, dove comunque sono stati preparati i primi 2000 mattoni in geocemento e 300 mattoni forati per le foriere, terminata la corea sopra le fondazioni e predisposto i ferri di armatura per il pilastri e il riempimento delle fondazioni con terra. 

Per quanto riguarda la piccola modifica in corso di opera di cui vi parlavo consiste in un piccolo ripostiglio di 2,5 m2.

Il giorno di Natale dovrei celebrare proprio a Vahun e, con tutta la picola comunità cattolica e i centinaia di ragazzi della scuola santa Monica, ringrazieremo il Signore per il suo essere tra noi, anche attraverso il vostro aiuto ed amicizia. 

pace 

P. Lorenzo 

 

Aggiornamento da P. Lorenzo:

Carissimi amici di Caristas Antoniana, pace e voi. È un saluto che ritrova tutta la sua attualità in questo tempo in cui la visione di papa francesco di una terza guerra mondiale combattuta a pezzi, sta tristemente …. aumentando i pezzi. Ucraina, Terra Santa, Sudan, solo per citarne qualcuno  ….   Il nostro paese, la Liberia, ha conosciuto uno dei conflitti più cruenti della fine del secolo scorso. In questi giorni il paese è in tensione  a causa della scadenza elettorale. Dopo il primo turno, da cui escono sostanzialmente alla pari l’attuale presidente e già stella del calcio George Weah e l’ambasciatore Joseph N. Boakai, ex vice-presidente sotto la presidenza di Ellen Sirleaf Johnson. Gli animi si scaldano e si aprono davanti a noi diversi scenari, tra i quali quello di un nuovo conflitto. Pregiamo per la pace e, nel nostro piccolo invitiamo la nostra gente a manifestare in modo non violento, senza cedere all’odio e alle provocazioni. Durante la campagna che ha preceduto il  primo turno proprio qui a Foya due persone sono state massacrate a colpi ti pietre e bastoni durante lo scontro tra gruppi con diversa identità politica.

Con tutto questo abbiamo iniziato il progetto di Vahun e realizzato le fondamenta. Il piano è leggermente cambiato, da un colpo di fantasia del nostro impresario Gabriel, che ha seguito il progetto solo fino ad un certo punto.

Gli spazi coperti sono aumentati, con la creazione di una sala per i professori ed  un piccolo ripostiglio dietro l’ufficio del preside. Se per voi va bene, io vorrei comunque  accogliere la modifica invece di rifare le fondazioni.  Prenderemo in carico ogni eventuale costo aggiuntivo.   

Abbiamo sul sito cemento sufficiente per terminare il rustico e i ferri per l’armatura dei pilastri. Il legname per il tetto è quasi pronto (tagliato a motosega e trasportato sulla testa).

La settimana prossima, se non ci sono imprevisti, ricominceranno la fabbricazione di mattoni. Abbiamo scelto blocchi in terra compressa e cemento, che permetteranno di avere dei locali più freschi durante la stagione secca. Nonostante il costo unitario per la fabbricazione sia maggiore, questo è compensato da un minore costo per la sabbia. L’argilla si trova a pochi metri dal sito.  Dopo il secondo turno  delle elezioni (previsto per il 14 novembre), se non ci saranno complicazioni, riprenderemo con l’elevazione dei muri e la posa del tetto.  

Vi ringrazio ancora per il vostro aiuto, uniti nella preghiera e nella passione per il Signore Gesù.

P. Lorenzo    

Aggiornamento da P. Lorenzo

Buongiorno a voi e pace, nella festa di San Francesco, uomo di pace. 

il progetto di Vahun è finalmente iniziato. Sabato scorso gli operai hanno iniziato la produzione dei mattoni in sabbia e cemento. Lunedì gli scavi della fondazione.

Nonostante la stagione delle pioggie siamo riusciti ad avere abbastanza sabbia per i mattoni e per iniziare i lavori; al tempo stesso abbiamo postato sul sito i primi 250 sacchi di cemento e 200 ferri da armatura e commissionato la ghiaia (rocce spaccate a martello!), acquistato le lamiere per il tetto e il legname per la costruzione ed il tetto (stanno ultimando di tagliare le travie e assi e poi trasporteremo tutto sul sito).

Abbiamo anticipato circa un terzo delle spese per la manodopera. 

Oggi abbiamo chiuso la scuola a Foya per la scadenza elettorale della settimana prossima. venerdi scorso, mentre mi trovavo a Vahun per iniziare i lavori ci sono stati degli scontri qui a Foya tra militanti dei due principali partiti. gli scontri hanno lasciato sul campo due morti, molti feriti ed una tensione crescente.

Vi chiediamo un aiuto nella preghiera perche il Signore calmi i cuori e dia il coraggio del perdono e della riconciliazione alla nostra gente. 

Per ora vi mando la foto del giovane direttore scolastico il Sig. Koroma con i primi sacchi di cemento.

Pace

P. Lorenzo 

Il progetto in sintesi

Il progetto è promosso dalla parrocchia dove opera una equipe della SMA con un contratto della durata di 25 anni con la diocesi di Gbarnga e il segretariato delle scuole cattoliche.

Con l’aiuto dei benefattori di SMA solidale e della parrocchia di Villa di Chiavenna (SO) a partire dal 202 hanno costruito alcune strutture scolastiche e pastorali che accolgono 200 studenti. Ora sono diventate insufficienti perché accolgono fino a 80 bambini in alcune aule, mentre altre sono sistemate nella veranda della piccola chiesa in costruzione.

Parallelamente alla costruzione delle strutture, hanno iniziato un progetto agricolo per autosostenere le scuole, con l’acquisizione di una sessantina di ettari da adibire a coltivazione di cacao e palma da olio. Lo scorso anno hanno piantato 3.000 alberelli di cacao e la produzione dovrebbe iniziare tra due anni. Hanno inoltre investito nella formazione degli insegnanti con il certificato necessario per insegnare alle scuole elementari. Hanno mantenuto rette scolastiche di 10 dollari all’anno per le famiglie e trovato aiuti per gli stipendi degli insegnanti. E il progetto è stato accolto con grande entusiasmo.

Si prevedere di costruire tre aule e un ufficio e la realizzazione dei banchi scolastici (forniti dalla SMA). La parrocchia ha fornito il terreno per la costruzione della scuola.

Referente: P. Lorenzo Snider, Società delle Missioni Africane SMA