Scuola

Scuola

Categorized content

Scuola

Pannelli solari per la scuola e la sala polivalente

L’Organizzazione che promuove il progetto è un ‘Associazione di cristiani cattolici costituita qual ONG col nome di “Entraide pour le Bien-Etre (EBE)”, è composta da 16 membri tra religiosi, medici, insegnanti, agronomi. E’ stata approvata e riconosciuta dalla Diocesi sotto la tutela della quale opera.
Categorie: Attrezzature, Scuola
 

Pittura, pavimentazione e acquisto banchi per scuola

La congregazione ha in questa diocesi tre comunità dove le suore si prendono cura dei bambini di strada, orfani e abbandonati, e gestiscono due centri sanitari e due scuole. “In questo angolo sperduto” – scrive la suora, il tasso di alfabetizzazione è dell'85%. Le cause sono tra l'altro, la mancanza di scuole, il sovraffollamento dei giovani, la povertà dei genitori e una cultura poco sviluppata nelle famiglie.
 

Progetto Giugno 2015: Istruzione e lavoro per i ragazzi di Tiga Juhar, Indonesia

"Fa più rumore l'albero che cade della foresta che cresce" dice un proverbio, il male fa più notizia del bene. Siamo a Tiga Juhar, isola di Sumatra, Indonesia. E lì che quest’anno spostiamo i riflettori della nostra solidarietà. Abbiamo una scuola da costruire e una piantagione da avviare, per dare un futuro ai bambini abbandonati. Perché noi che portiamo Antonio nel mondo, sappiamo che "fa più rumore la foresta che cresce".
 

Progetto Giugno 2020: UN GESTO D’AMORE RIPARA LE FERITE E RIACCENDE LA SPERANZA.

PERSONE MITI, CON UNA PROFONDA SPIRITUALITÀ In Sri Lanka nessuno muore di fame, ma la precarietà è molto diffusa. Persone, semplici e laboriose, sono dotate di una profonda religiosità: Buddhisti e cristiani sono la forza spirituale di questo Paese. Cristiani, Buddisti, Musulmani nello Sri Lanka sono particolarmente devoti a sant’Antonio.
Categorie: Abitazioni, Scuola
 

Rialzo muro di cinta e cancelli del Centro Sociale e Scuola Materna

Creato nel 2004 il Centro Sociale è gestito dalla Congregazione delle suore del SS.Natale (con sede a Torino) e accoglie ogni anno almeno 30 ragazze orfane, ragazze-madri, o che vivono in situazioni precarie, comprese tra i 13  e i 25 anni. Qui ricevono una istruzione e la formazione per inserirsi nel mondo del lavoro.
 

Pagine

In evidenza
AGGIORNAMENTI Progetto Giugno 2021
Ultimo aggiornamento:    30/04/2022